L’OSSIGENO TRANSCUTANEO, NON L’ABI O LA PRESSIONE DELLE DITA DEI PIEDI, È UN PREDITTORE PER LA SOPRAVVIVENZA A BREVE TERMINE NELLE PERSONE CON ULCERE DEL PIEDE DIABETICO (STUDIO)

OBIETTIVI:

L’indice caviglia-brachiale (ABI) è il test più comunemente utilizzato per diagnosticare la malattia vascolare periferica ed è considerato un marker per il rischio cardiovascolare. La pressione transcutanea di ossigeno (TcPO 2 ), un test associato alla funzione microvascolare, ha dimostrato in diversi studi una migliore correlazione con la guarigione dell’ulcera del piede diabetico (DFU).  Non è stato valutato prima se un basso TcPO 2 potrebbe essere un marker per la mortalità nella popolazione ad alto rischio di pazienti con DFU. Lo scopo di questo studio era di valutare il valore predittivo di TcPO 2  in confronto con ABI e pressione arteriosa del piede (TBP) sulla mortalità ad 1 anno nei pazienti con diabete di tipo 2 con DFU….

[Tratto da: www.diabeticfootonline.com ]

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Il dito nella piaga
Average rating:  
 0 reviews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *