Ulcere da pressione correlate al dispositivo: Evitabili o no?

Un’ulcera da pressione legata al dispositivo medico (MDRPU) è definita come una lesione localizzata alla pelle o al tessuto sottostante risultante da una pressione sostenuta causata da un dispositivo medico, come un tutore; stecca; pressofuso; maschera o tubo respiratorio; tubo per tracheotomia, colletto o cinturino; tubo di alimentazione; o un dispositivo per terapia con ferita a pressione negativa. La regola d’oro del trattamento dell’ulcera da pressione è identificare la causa della pressione e rimuoverla. Sfortunatamente, molti dei dispositivi medici sono necessari per sostenere la vita del paziente, quindi non possono essere rimossi. Ma questo significa che gli MDRPU non sono evitabili? Sì e no. Alcuni non sono evitabili, ma non tutti quelli che si potrebbero pensare. Molti risultati non provengono dal dispositivo stesso, ma da un posizionamento o una protezione del dispositivo scadenti. Alcuni derivano da una semplice mancata verifica sotto il tubo o il dispositivo. Queste cause sono evitabili. Le pratiche preventive comprendono frequentemente la valutazione del posizionamento e della sicurezza del dispositivo. Inoltre, se possibile, allentare il dispositivo almeno una volta per turno per verificare eventuali problemi alla pelle. Il panel consultivo nazionale sull’ulcera da pressione ha creato quattro ” migliori pratiche per la prevenzione delle ulcere da pressione correlate ai dispositivi medici”, che possono essere scaricate gratuitamente. Oltre a un poster generale, troverete poster per le specialità di terapia intensiva, pediatria e assistenza a lungo termine. Ogni poster presenta foto di infortuni correlati a MDRPU e strategie di prevenzione come:

  • Scegli il dispositivo medico di dimensioni corrette per l’individuo.
  • Ammortizzare e proteggere la pelle con medicazioni in aree ad alto rischio.
  • Rimuovere o spostare il dispositivo quotidianamente per valutare la pelle.
  • Evitare di posizionare il dispositivo sul sito di un’ulcera da pressione precedente o esistente .
  • Istruire il personale sull’uso corretto dei dispositivi e sulla prevenzione della rottura della pelle.
  • Sii consapevole dell’edema sotto il dispositivo e del potenziale rischio di rottura della pelle.
  • Confermare che il dispositivo non è posizionato direttamente sotto un paziente che è costretto a letto o immobile.

Naturalmente, anche quando gli operatori si concentrano sulla prevenzione, possono verificarsi degli errori. Sfortunatamente, gli errori fanno parte della vita. Ma ciò non significa che non possiamo imparare dai nostri errori per proteggere meglio i nostri pazienti. Quando si verifica un errore, determinare cosa è successo, correggerlo e prendere provvedimenti per evitare che accada di nuovo. Questo è il nostro lavoro di medici e di sostenitori dei pazienti.

Donna Sardina, RN, MHA, WCC, CWCMS, DWC, 
Direttore editoriale WMS 
Wound Care Advisor
Cofounder, Wound Care Education Institute 
Plainfield, Illinois

[Tratto da: www.woundcareadvisor.com ]

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Il dito nella piaga
Average rating:  
 0 reviews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *