Olio di cannabis per fascite plantare

Sembra esserci un crescente sostegno all’uso di olio di cannabis (marijuana medica) per la fascite plantare di recente, soprattutto da quello che posso vedere, da chi lo vende. Se esci in alcune delle comunità online per chi ha la fascite plantare, vedi molti consigli molto cattivi, per lo più basati su aneddoti. Nell’ultimo anno o giù di lì, il consiglio più popolare era usare integratori di magnesio per curare la fascite plantare. Questo era per un po ‘di rabbia con un numero straordinario di persone che sostengono il suo uso basato su di esso che lavora per loro (quando non abbiamo idea se effettivamente funzionasse o no o se fosse solo un placebo o solo parte della storia naturale o di qualsiasi altro spiegazione). Non c’è nessun meccanismo che io possa trovare con il quale potrebbe influenzare la fascite plantare. Più recentemente, il volume dei consigli per gli integratori di magnesio ha iniziato a diminuire, ma viene sostituito da una quantità crescente di consigli per l’uso di olio di cannabis per il trattamento della fascite plantare. Alcune delle testimonianze sono piuttosto convincenti … se sono vere.

Non ho prestato molta attenzione agli usi medici dell’olio di cannabis o della marijuana e alle prove per tale uso. Osservo e leggo le notizie su come dovrebbe essere legalizzato. Quelle notizie raccontano quasi sempre una storia avvincente di qualcuno che è tristemente malato e non molto disponibile ad aiutarli, ma l’olio di cannabis ha fatto cose miracolose per loro. Molte giurisdizioni stanno iniziando a legalizzarlo e le vendite legali commerciali del prodotto si stanno dimostrando piuttosto redditizie. Personalmente, ho un’opinione neutrale su se dovrebbe essere legale o meno. Vedo gli argomenti superficiali nelle notizie che dovrebbero essere e vedere le argomentazioni altrettanto superficiali dei pericoli che ne derivano. I morsi seri per le notizie non si prestano ad analisi più approfondite, ma sfortunatamente svolgono un ruolo importante nell’informare l’opinione pubblica e ispirare i politici ad agire.

Considerando tutta l’attenzione che stava ottenendo, la forza degli argomenti per legalizzarlo e i politici che stanno approvando leggi per legalizzarlo, presumo che ci debbano essere delle prove abbastanza buone a sostegno del suo utilizzo in una serie di condizioni mediche. Dopotutto, i politici non lo legalizzerebbero a meno che non ci sia una buona prova che ciò aiuta … no? ?

Quando ho iniziato a vedere il consiglio di usarlo per la fascite plantare, ho pensato che avrei fatto una caccia per le prove concrete del suo uso per trattare diversi problemi medici. Dopotutto, ci dovrebbe essere qualche prova che guarisce il cancro come perché ci sarebbero così tante affermazioni che ha fatto. Sicuramente, la gente non farebbe schifo a riguardo, vero? ?

Ero sinceramente abbastanza scioccato nel trovare quanto poco ci sia per l’uso medico dell’olio di cannabis o della marijuana per trattare qualsiasi cosa. Certamente non cura il cancro. C’è un riassunto delle revisioni sistematiche e delle meta-analisi al riguardo sul blog di Science-Based Medicine di Steve Novella ( link ). Sì, ci sono alcuni buoni primi risultati in una gamma molto limitata di condizioni mediche. È molto chiaro, tuttavia, che le affermazioni per i benefici superano di gran lunga le prove per tali affermazioni. Sono rimasto davvero sorpreso dalla mancanza di prove a sostegno del suo uso medico (e so che probabilmente avrò degli aneddoti nei commenti qui sotto su come ha funzionato o me … blah, blah, blah.Per favore non sprecare il tuo tempo pubblicando un commento a riguardo in quanto non sarà approvato. Suggerisco di leggere questo invece: Ma, ma … ha funzionato per me ).

Torna al suo uso per la fascite plantare. Non ci sono prove che ciò sia d’aiuto (gli aneddoti non sono prove). Non esiste un meccanismo patofisiologico con cui potrebbe essere d’aiuto. La fascite plantare è un problema meccanico. Gli interventi farmacologici (ad es. Olio di cannabis) non aiutano i problemi meccanici e possono solo mascherare i sintomi (che non sempre sono necessariamente una cosa negativa). L’unico modo in cui l’olio di cannabis potrebbe aiutare la fascite plantare è aiutare coloro che hanno un problema di dolore cronico a sentirsi meglio con se stessi. Non è un trattamento per la fascite plantare.

Un’ironia in tutto questo è che coloro che sostengono principalmente l’uso di olio di cannabis tendono ad essere quelli in terapie “naturali” (un’altra pretesa di essere indirizzati un’altra volta) e tendono a far avanzare l’argomento secondo cui “l’establishment medico” fa Non so come trattare la causa alla radice dei problemi (un’altra pretesa falsa di essere indirizzata un’altra volta) che usa semplicemente i farmaci per mascherare il vero problema (un’altra richiesta fasulla di essere indirizzata un’altra volta). Non è esattamente quello che stanno facendo nel sostenere l’olio di cannabis per la fascite plantare?

[Tratto da: www.itsafootcaptain.com ]

Anno nuovo, logo nuovo

Lo staff è lieto di informare tutti i nostri lettori/lettrici che grazie alla creatività delle diciasettenne Chiara C. (studentessa di grafica pubblicitaria presso l’Istituto Gorjux di Bari), il sito :”Il dito nella piaga” e il :” Progetto RETE #IDNP ” hanno un nuovo logo.

Ringraziamo per la creazione donataci e auguriamo a Chiara C. un buon proseguio di studi e un futuro denso di soddisfazioni personali e professionali.

Lo Staff.