Cambiamenti della pelle geriatrica: cosa è normale e cosa non lo è?

Succede la pelle , sia che si tratti di farmaci (anticoagulanti, steroidi, antibiotici, vasocostrittori, antidepressivi – per citarne alcuni), scarsa nutrizione o disidratazione, e / o cambiamenti legati all’età come perdita di collagene ed elasticità. A causa della pelle fragile nella nostra popolazione che invecchia, esiste un rischio elevato di lacerazioni della pelle, lividi, abrasioni e ferite da trauma (da urti a cose, rischi di caduta, ecc.). Vedere il mio post precedente sulle lacerazioni della pelle per le raccomandazioni su interventi o prevenzione, trattamento e formazione per pazienti e personale. Mentre siamo sul tema della pelle sottile o fragile, la lesione della pelle legata all’adesivo medica (MARSI) è anche un problema nella nostra popolazione più anziana. A causa della loro pelle sottile e spesso secca, insieme ai farmaci che possono assumere, ad altre condizioni mediche e alla perdita di elasticità, gli anziani sono a rischio per MARSI. Per ulteriori informazioni su gestione, trattamento, prevenzione e formazione di MARSI, si prega di consultare il mio blog precedenteLa pelle secca accade. La pelle è più secca perché i nostri pazienti anziani a volte non consumano abbastanza liquidi o ricevono un’alimentazione adeguata, combinata con cambiamenti legati all’età nella composizione della pelle stessa (perdita di collagene, ghiandole oleifere ed elasticità) e secchezza legata ai cambiamenti climatici (specialmente in inverno). Il miglior trattamento per questa condizione è l’idratazione (sia per via orale, con acqua e altri fluidi, sia per via topica, in termini di emollienti). Inoltre, dovremmo ricordare ai nostri pazienti di evitare di fare bagni o docce in acqua molto calda, per evitare un’esposizione prolungata alla luce solare e di applicare la protezione solare prima di uscire. L’incontinenza non è normale. Sebbene l’incontinenza funzionale sia comune (i pazienti possono avere un tempo più difficile per andare in bagno), l’incontinenza non è considerata un normale cambiamento dell’invecchiamento e dovrebbe essere affrontata caso per caso in termini di trattamento, prevenzione ed educazione . Le opzioni di trattamento includono orari di lavoro, dispositivi di assistenza, unguenti e creme barriera contro l’umidità, contenimento, gestione medica e / o approcci chirurgici, a seconda degli obiettivi dell’assistenza, del quadro clinico generale del paziente o dello stato generale, e in generale. Dovremmo anche continuare a educare i nostri pazienti a prevenire la disgregazione della pelle legata all’umidità, invocando l’assistenza necessaria con il bagno e promuovendo la loro indipendenza il più possibile. Possono verificarsi macchie d’età. Di solito i punti di età sono macchie iperpigmentate, piatte, brune, abbronzate o più scure che si verificano sul corpo e sono correlate all’invecchiamento. Macchie di età possono verificarsi in aree che sono state esposte più frequentemente alla luce solare e di solito non sono motivo di preoccupazione. Tuttavia, è sempre importante per noi educare i nostri pazienti a prevenire e riconoscere le ABCDE (assimmetria, confine, colore, diametro ed evoluzione) del cancro della pelle insieme ad altre condizioni della pelle più gravi. Ricorda, se non sei mai sicuro di qualcosa, il tuo team interdisciplinare è sempre una grande risorsa insieme a consulenze per i servizi specializzati necessari per guidare il trattamento e determinare l’eziologia. L’ecchimosi è comune , specialmente con quei pazienti che assumono anticoagulanti e coloro che sono ad alto rischio di cadute. Farmaci come gli steroidi (per via orale e topica) possono anche rendere la pelle più soggetta a lesioni.

Effetti delle malattie comuni sulla pelle invecchiata

Diversi problemi di salute mettono inoltre a rischio l’invecchiamento della popolazione per lesioni o cambiamenti della pelle:

  • Diabete: più alto rischio di neuropatia, ulcere del piede diabetico, sensazione alterata
  • Malattia vascolare periferica: venosa rispetto al dolore arterioso, alto rischio di ferite, edema, scarsa perfusione
  • Insufficienza cardiaca: più alto rischio di edema periferico e vesciche o ferite con compromissione dell’integrità cutanea
  • Pelle precedentemente esposta alle radiazioni: effetti latenti più fragili, radiazioni, dolore
  • Dermatite associata all’umidità (MASD) e dermatite associata a incontinenza (IAD): questi non sono normali cambiamenti dell’invecchiamento ma sono problemi di pelle che possono derivare dall’incontinenza o dall’abitudine del corpo con un’incapacità di bagnare o pulire adeguatamente la pelle e mantenerla pulita , asciutto e intatto (es. intertrigo).

Conclusioni

Con l’avanzare dell’età, ci sono molti cambiamenti della pelle che possono accadere e che possono accadere, alcuni dei quali sono prevenibili e altri no. È importante capire quali cambiamenti della pelle sono normali mentre invecchiamo e quali cambiamenti della pelle sono causa di preoccupazione o ulteriore intervento. Inoltre, è importante comprendere la prevenzione, il trattamento e l’educazione in quanto riguardano la nostra popolazione anziana e la sua pelle spesso fragile.

[Tratto da: www.woundsource.com ]