Valutare le calzature nei pazienti con diabete

Le calzature appropriate sono la fonte più comune di traumi nei pazienti con diabete. Una valutazione frequente e corretta  delle calzature appropriate è essenziale per proteggere il piede diabetico dalle ulcerazioni.

Ecco una procedura dettagliata per la valutazione delle calzature. Assicurati di valutare le calzature con il paziente che cammina, in piedi e seduto.

Osservare i modelli di usura per aree ad alta pressione o anomalie

 Controllare l’interno della scarpa, l’area superiore e le suole.

 Verificare che la pressione sotto la suola della scarpa sia uniforme, quindi nessuna parte si consuma eccessivamente.

 Valutare l’usura. La normale usura dovrebbe avvenire sul tallone laterale e sull’avampiede mediale centrale; potrebbe anche esserci una leggera curvatura sulla superficie inferiore della suola nella zona della punta.

Ispeziona l’interno delle scarpe

 Osservare e provare la fodera rugosa, le sporgenze ruvide e gli oggetti estranei.

 Osservare il drenaggio della soletta o dei calzini.

 Verificare che le suole siano sufficientemente spesse da prevenire ferite da puntura.

 Assicurati che le scarpe abbiano suole ammortizzate e di supporto, con fodere antiscivolo per assorbire gli urti e ridurre la pressione sotto i piedi.

Osservare per una corretta vestibilità

 Verificare il dimensionamento. In generale, ci dovrebbe essere circa una miniatura (approssimativamente da ½ a ¾ pollici) di distanza tra l’estremità del dito più lungo e la punta della scarpa.

 Controlla la lunghezza del tallone-palla:

 Misurare la distanza dal tallone del paziente alla prima e alla quinta testa del metatarso.

 Piegare la scarpa per determinare la rottura della punta e ripetere la misurazione sull’altra scarpa.

 Le due misurazioni dovrebbero essere vicine alla stessa.

 Controlla larghezza. I lati della scarpa non devono comprimere i lati del piede, con la scarpa aderente ma non stretta. La parte più larga del piede dovrebbe essere nella parte più larga della scarpa. La larghezza corretta consente alle dita di appoggiarsi piatte sulla soletta senza essere compresse.

 Verificare che non vi siano sfregamenti dei piedi o scivolare nella scarpa e che la coppa del tallone si adatti perfettamente.

 Accertarsi che la scarpa segua il profilo naturale del piede.

 Osservare per un meccanismo di fissaggio sicuro, che dovrebbe essere regolabile con lacci, velcro o fibbie.

Osservare che le calze vengono indossate con le scarpe per ridurre l’attrito

 Verificare che le calze soddisfino i seguenti criteri:

• I calzini sono non costrittivi senza fascia stretta attorno alla caviglia o al polpaccio.

• I calzini con cuciture prominenti sono indossati rovesciati.

• I calzini sono realizzati con materiali assorbenti, come il cotone.

 Calze di colore più chiaro o bianche sono indossate quando c’è una ferita aperta per aiutare gli utenti con sensazione compromessa a una ferita drenante.

 Verificare che le calze soddisfino le esigenze dei singoli pazienti:

 I pazienti con un piede parziale richiedono una calza che si conformerà alla forma senza cuciture prominenti distali o materiale in eccesso all’estremità distale.

 Per i pazienti attivi, le calze possono essere ottenute con silicone su aree ad alto stress per prevenire il taglio per piedi interi o parziali.

Ispeziona le scarpe per determinare se soddisfano le caratteristiche della scarpa da piede diabetico ideale

 La scarpa è a forma di piede e ha un morbido tallone per mantenere il piede in posizione.

 La tomaia della scarpa è realizzata in pelle o altro materiale traspirante.

 La pelle sopra l’avampiede è il più morbida possibile.

 La fodera interna delle scarpe è liscia e priva di cuciture e / o rughe.

• La scarpa ha un’altezza del tallone non eccessiva (inferiore a 5 cm).

Nota: diversi studi hanno dimostrato che indossare scarpe da ginnastica può ridurre la pressione plantare e portare a un minor numero di calli.

L’intervento più semplice per un paziente a rischio di ulcerazione sarebbe un paio di scarpe da ginnastica ben adattate e ben ammortizzate se il piede del paziente si adatta bene alla parte superiore.

Fornire l’educazione del paziente

L’educazione del paziente sull’importanza di scelte calzaturiere appropriate è fondamentale per la prevenzione dell’ulcerazione del piede diabetico e della possibile amputazione. Oltre ai punti già discussi, i pazienti devono essere informati di:

 cambiare le scarpe due volte al giorno

 assicurarsi che le scarpe siano in buono stato di manutenzione

 controllare le scarpe per corpi estranei prima di indossarle.

Fornire ai pazienti una guida su come acquistare nuove scarpe. 

[Tratto da: 04 ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *