Official Site IL DITO NELLA PIAGA

Perchè parlare del Wound Care si può? NO, si deve! DAL 2017

Sars-COV2:”Una lotta IN…FINITA?”

Di: Dott. Ivan Santoro
Continua ad aumentare l’incidenza settimanale a livello nazionale, 176 casi per 100 mila abitanti, rispetto a 155 per 100 mila abitanti del periodo precedente, ovvero la settimana dal 26 al 2 dicembre”. A dirlo sono i dati del monitoraggio della Cabina di regia Iss-ministero Salute sull’epidemia da Covid-19.
Diverso invece l’andamento dell’Rt: “Nel periodo 16 novembre-29 novembre, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,18, leggermente in diminuzione rispetto alla settimana precedente ma comunque al di sopra della soglia epidemica- sottolinea la cabina di regia. È in diminuzione, ma ancora sotto soglia epidemica, l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero: Rt 1,07Il tasso di occupazione in terapia intensiva è all’8,5% contro il 7,3% dello scorso 2 dicembre. Il tasso di occupazione nelle aree mediche a livello nazionale sale al 10,6%, rispetto al 9,1% della rilevazione precedente del 2 dicembre”, riporta ancora la Cabina di regia Istituto superiore di sanità-ministero della Salute sul monitoraggio dell’epidemia da Covid-19, che aggiunge: “20 Regioni e Province autonome risultano classificate a rischio moderato, tra queste, cinque sono ad alta probabilità di progressione a rischio alto secondo il Dm del 30 aprile 2020. Solo una Regione è classificata a rischio basso: il Molise”. Infine, sottolinea ancora la Cabina di regia nel consueto monitoraggio, “12 Regioni o Province autonome riportano un’allerta di resilienza ma nessuna riporta molteplici allerte di resilienza”.

[ Tratto da: www.ventonuovo.eu ]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: