Assorbimento cutaneo di pesticidi: caso di studio x studio in vitro.

Al fine di valutare l’assorbimento cutaneo durante le condizioni di lavoro tipiche nell’agricoltura familiare, la quantità di dimetato sugli indumenti e nello strato corneo (SC) è stata misurata in tre lavoratori rurali. Ciò è stato ottenuto utilizzando patch di cotone sugli abiti dei lavoratori e la quantificazione di SC mediante l’approccio di stripping del nastro. Per imitare lo studio di cui sopra, è stato eseguito un approccio in vitro usando cellule di Franz applicando dimetato (0,4 e 1,8 μg) direttamente sulla pelle di maiale o, su una sezione di cotone prima del contatto con la pelle di maiale . I risultati dei casi in vivo hanno dimostrato gli alti livelli e la variabilità dei prodotti agrochimici a cui sono sottoposti questi agricoltori, con un assorbimento cutaneo potenziale totale compreso tra 0,87-2,85 mg / persona / he il fattore di penetrazione SC (PF) stimato tra 0-54,0 e 0 -28,9% rispettivamente per la parte posteriore del collo e le braccia. Questo probabilmente dimostra l’impatto dell’abbigliamento protettivo corretto. Per lo studio in vitro, la quantità di pesticidi trattenuta nel SC era di 52,63 ± 10,73 e 135,15 ± 31,8 ng / cm dopo l’applicazione di 0,4 e 1,8 μg di pesticidi direttamente su SC, e ha dimostrato uno stretto accordo con l’approccio in vivo. Ulteriori studi condotti con questo e altri pesticidi con caratteristiche diverse contribuiranno alla comprensione del loro trasporto attraverso la pelle.

[Tratto da: www.bioportfolio.com ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *