L’amputazione di piede e gamba correlata al diabete e alla cattiva circolazione è in aumento in Ontario

Il diabete e la malattia dell’arteria periferica (cattiva circolazione) sono responsabili di oltre l’80% delle amputazioni di gambe e piedi in Canada. Il numero di amputazioni di gambe e piedi è in aumento, secondo un nuovo studio condotto da ricercatori Dell’ICES , un istituto di ricerca senza scopo di lucro che utilizza informazioni sulla salute basate sulla popolazione per produrre conoscenze su una vasta gamma di problemi sanitari.

Lo studio pubblicato oggi nel CMAJ ha esaminato i dati su tutti gli individui di almeno 40 anni con una storia di diabete e / o malattia dell’arteria periferica che hanno subito l’amputazione degli arti inferiori tra il 1 ° aprile 2005 e il 31 marzo 2016 in Ontario.

Le amputazioni di piedi e gambe legate al diabete e alla cattiva circolazione sono in aumento in OntarioClicca sull’immagine per ingrandirla

I ricercatori hanno scoperto che 20.062 pazienti con diabete e / o malattia dell’arteria periferica avevano un’amputazione degli arti inferiori. Quasi i due terzi di tali amputazioni (12.786 o 63,7 per cento) erano amputazioni maggiori (sopra la caviglia). 

“Il nostro studio suggerisce che dobbiamo rinnovare e coordinare meglio gli sforzi per prevenire le amputazioni legate al diabete e alla cattiva circolazione”, afferma il dott. Charles de Mestral , autore senior dello studio, scienziato a contratto presso il CIEM e chirurgo vascolare presso l’ospedale di San Michele.

I ricercatori hanno scoperto che i tassi complessivi di amputazioni sono aumentati nell’ultimo decennio, spinti da un aumento delle amputazioni minori (sotto la caviglia), in linea con il numero crescente di persone con diagnosi di diabete in Ontario. 

“La crescente prevalenza di diabete, malattie delle arterie periferiche e l’invecchiamento della popolazione sono alcuni fattori che possono aiutare a spiegare perché abbiamo riscontrato un aumento del numero di amputazioni durante il periodo di studio”, afferma il Dr. Mohamad A. Hussain, autore principale del studio, chirurgia vascolare residente presso l’Università di Toronto.

Il tasso complessivo di qualsiasi amputazione (maggiore o minore) inizialmente è diminuito da un tasso trimestrale di 9,88 per 100.000 persone, fino a 8,62 tra il 2005 e il 2010, ma è aumentato nuovamente dal 2016 a 10 per 100.000 persone.

“Per le persone con diabete, l’amputazione degli arti inferiori è considerata una delle conseguenze più temute e debilitanti della malattia”, afferma il dott. Jan Hux , presidente e CEO di Diabetes Canada. “I tassi crescenti di complicanze del piede diabetico sono guidati da una serie complessa di fattori tra cui prevalenza, trattamenti non ottimali e barriere che i pazienti devono affrontare nell’accedere alle risorse necessarie, incluso il supporto per la cura dei piedi. Una strategia integrata per il diabete è una soluzione che funzionerà per ridurre il carico di complicanze per le persone colpite dalla malattia. “

Blocco autore: Hussain MA, Al-Omran M, Salata K, Sivaswamy A, Forbes TL, Sattar N, Aljabri B, Kayssi A, Verma S, de Mestral C.

L’articolo “Tendenze secolari basate sulla popolazione nell’amputazione degli arti inferiori per diabete e malattia dell’arteria periferica” ​​è nel numero del 3 settembre 2019 di CMAJ .

Il CIEM è un istituto di ricerca indipendente e senza fini di lucro che utilizza informazioni sulla salute basate sulla popolazione per produrre conoscenze su una vasta gamma di questioni sanitarie. Le nostre prove imparziali forniscono misure delle prestazioni del sistema sanitario, una comprensione più chiara delle mutevoli esigenze di assistenza sanitaria degli ontari e uno stimolo per la discussione di soluzioni pratiche per ottimizzare le scarse risorse. La conoscenza del CIEM è molto apprezzata in Canada e all’estero ed è ampiamente utilizzata dal governo, dagli ospedali, dai pianificatori e dai professionisti per prendere decisioni in merito alla consegna delle cure e per sviluppare politiche. Nell’ottobre 2018, l’istituto precedentemente noto come Institute for Clinical Evaluative Sciences ha formalmente adottato l’inizialismo ICES come nome ufficiale. Per le ultime notizie su CIEM, seguici su Twitter: @ICESOntario

[Tratto da: www.ices.on.ca ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.