In un mondo in cui la cultura e i concetti popolari possono diventare la norma senza tutti i rigori del normale controllo, la nostra attenzione è focalizzata sull’identificazione della neuroartropatia (CN) di Charcot in una fase prima che si verifichi la distruzione ossea radiologica. La logica è che il riconoscimento precoce può prevenire una catena distruttiva di eventi e quindi potenzialmente ridurre il carico per i pazienti e gli operatori sanitari. In questo articolo, descriviamo l’evoluzione dello stadio 0 CN e l’uso dell’imaging moderno nel caratterizzare le anomalie riconosciute da queste modalità e come aiutano la nostra comprensione e integrano la nostra conoscenza. Esaminiamo il potenziale di queste modalità di imaging, valutando fino a che punto siamo arrivati ​​nella caratterizzazione dello stadio 0 e se disponiamo di criteri solidi per l’identificazione dello stadio 0 nella storia naturale della CN.

[ Tratto da: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov ]

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.