Cause, prevenzione e trattamento dell’epibolo

Quando le ferite a tutto spessore si rimarginano, iniziano a riempirsi dal basso verso l’alto con il tessuto di granulazione. Allo stesso tempo, i bordi della ferita si contraggono e si uniscono, con il movimento del tessuto epiteliale verso il centro della ferita (contrazione). Queste cellule epiteliali, che derivano dai margini della ferita o dalle appendici epiteliali dermiche residue all’interno del letto della ferita, iniziano a migrare in modo leapfrog o trainare attraverso il letto della ferita. Il movimento orizzontale si arresta quando le cellule si incontrano (inibizione del contatto). Il bordo della ferita ideale è attaccato e allineato al letto della ferita, umido e aperto con il bordo epiteliale sottile e di colore rosa pallido a traslucido.

In molte ferite croniche, un problema con avanzamento lenta o assente del bordo epiteliale è causato da una condizione clinica nota come epibolo. L’epibolo si riferisce a bordi arrotolati o arricciati sotto la ferita che possono essere secchi, callosi o ipercheratosici. L’epibolo tende ad essere più chiaro del tessuto circostante, ha un aspetto sollevato e arrotondato e può sembrare duro, rigido e indurito.

Le cause

L’epibolo si verifica quando le cellule epidermiche superiori rotolano verso il basso sulle cellule epidermiche inferiori e migrano lungo i lati della ferita anziché trasversalmente. I bordi che si ribaltano alla fine cessano la migrazione secondaria per entrare in contatto con l’inibizione una volta che le cellule epiteliali del bordo d’attacco entrano in contatto con altre cellule epiteliali. In altre parole, il corpo pensa che la ferita sia guarita e che la migrazione epiteliale attraverso la parte superiore della ferita cessi. Ci sono molte possibili ragioni per cui il margine epidermico non riesce a migrare, tra cui l’ipossia, l’infezione, l’essiccazione, il trauma della medicazione, il sovramodulo del letto della ferita, il letto ferito della ferita, l’incapacità di produrre la membrana basale a cui aderiscono le cellule epiteliali o la senescenza cellulare.

Prevenzione

Segui questi suggerimenti per aiutare a prevenire l’epibolo:

• Imballare lo spazio morto o vuoto nel letto della ferita. L’imballaggio favorisce la guarigione dal basso verso l’alto ed evita la formazione di ascessi alla profondità della ferita. Riempi la superficie della ferita in profondità. Non imballare ermeticamente, poiché ciò causerebbe pressione e comprometterebbe la circolazione. Riempitivi arrotolati, garze impregnate di idrogel, alginati o garze inumidite a trama liscia possono essere posizionati liberamente nello spazio.

• Proteggi la pelle perilesionale con un sigillante per la pelle, un unguento per barriera contro l’umidità o un wafer di barriera.

• Impedire lo stripping epidermico utilizzando medicazioni in silicone o nastri in silicone; prendere in considerazione strategie di sicurezza senza nastro.

• Proteggi la ferita dalla pressione.

Trattamento

Il trattamento per l’epibolo comporta il reintegro dei bordi e l’apertura del tessuto chiuso, che rinnova il processo di guarigione. Le opzioni includono conservativo o chirurgico  acuto debridement , il trattamento con argento  nitrato , e meccanica debridement con il lavaggio del bordi della ferita con garze o medicazioni in fibra monofilamento.

[Tratto da: www.woundcareadvisor.com ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.