Nel panorama delle medicazioni tecnologiche si sta facendo largo un nuovo trattamento innovativo anti-ossidante che promuove i naturali processi di guarigione delle lesioni cosiddette “ferme”. Si tratta di Reoxcare®.

 

I radicali liberi ostacolano e ritardano la guarigione delle lesioni, compaiono a causa del metabolismo basale e aumentano con una serie di alterate abitudini ad esempio per:

  1. Fumo;
  2. Alcol;
  3. Dieta inadeguata;
  4. Esercizio fisico eccessivo;
  5. Radiazioni;
  6. Presenza di polipatologie.

Tutto questo con il perdurare del tempo porta a uno stress ossidativo, che sulla ferita si tramuta in:

  1. Degradazione dell’acido ialuronico e del collagene;
  2. Distruzione della membrana cellulare e degli organelli;
  3. Interferenza con la normale funzione enzimatica;
    con una conseguente fase infiammatoria che persiste nel tempo e un’elevata possibilità che la lesione si cronicizzi.

L’obiettivo della medicazione è quella di neutralizzare l’ eccesso di radicali liberi dell’ossigeno (ROS) presenti nella ferita, pertanto riportando a un equilibrio ossidativo e il superamento della fase infiammatoria, attraverso la sua composizione naturale ( farina di semi di carruba, curcumin+ acetilcisteina NAC).

E’ una medicazione indicata per il trattamento di lesioni con diversa eziologia, favorisce il debridement, attiva contro il biofilm, gestisce in modo ottimale l’ essudato in eccesso, promuove pertanto la neoformazione del tessuto di granulazione e quindi una riattivazione naturale della ferita.

[Tratto da: www.assocarenews.it ]

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.