L’educazione del paziente neuropatico di Charcot tra i podologi in Scozia: un approccio Delphi modificato

Questa valutazione ha cercato di determinare le attuali pratiche di educazione del paziente con neuroarthropatia (CN) del diabete di Charcot tra il National Health Service (NHS) scozzese e i podologi accademici e valutare nuovi strumenti visivi e sviluppare il consenso degli esperti per le pratiche future.

metodi

I questionari hanno raccolto risposte qualitative e quantitative miste, analizzate contemporaneamente all’interno di una matrice di codifica della convergenza. La metodologia Delphi consentiva il controllo dei membri e l’approvazione del consenso per due turni.

risultati

Quattordici partecipanti (16,28%) hanno completato un questionario Round One, portando alla generazione di quattro temi; Esperienza ; Cura centrata sulla persona e contenuto e contesto dell’istruzione dei pazienti con CN. Sette dichiarazioni di consenso sono state successivamente sviluppate e sei hanno ottenuto oltre l’80% di accordo tra 16 partecipanti (18,60%) con un questionario Round Two. Gli intervistati hanno concordato che l’educazione al paziente con CN dovrebbe essere presa in considerazione per tutti gli individui “a rischio” con neuropatia diabetica periferica (DPN). Metafore verbali, tra cui il piede “a bilanciere”, ossa molli o fragili, collasso, camminando su nido d’ape e una lampadina dirompente venivano spesso impiegate. Strumenti visivi, tra cui metafore visive e il termometro del piede di Charcot, sono stati valutati positivamente e resi disponibili online.

conclusioni

Le scoperte chiave comprendevano la convinzione del rispondente che l’educazione al CN dovrebbe essere considerata per tutti gli individui con DPN e l’uso frequente di similitudine, analogia e metafora nell’educazione alla CN. Il concetto di “remissione” si è rivelato controverso a causa del suo potenziale di errata interpretazione.

Scarica il pdf qui —> charcot scozia

[Tratto da: www.jfootankleres.biomedcentral.com ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.